Programma corsi

PUBLIC SPEAKING – COMUNICARE IN PUBBLICO

Il corso ha una durata di due giorni e si compone di una parte teorica e di una pratica, in cui i partecipanti faranno esercizi di postura, uso della voce e centratura. Inoltre potranno scegliere un breve intervento che proporranno all’inizio e alla fine del corso ricevendo feedback costruttivi, utili a migliorare il proprio discorso.

ARGOMENTI

I quattro pilastri: Audience, Mezzo, Presentatore, Messaggio.

Attenzione e sguardo diretto a coinvolgere tutta la platea.

Congruenza fra Parola, Tono e Gesto. Interazione con l’Audience.

Importanza dello stato d’animo. Variazione in funzione di ciò che si vuole comunicare e dello stato in cui si desidera indurre chi ascolta.

Respirazione. Radicamento. Centratura. Postura. Voce.

Sottomodalità sensoriali (V.A.K.) applicate al discorso.

Modulazione della voce: volume, tonalità e timbro.

Ascolto. Ascoltare se stessi e il pubblico.

Uso delle domande per agganciare la mente.

Modello 4MAT: Perché, Come, Cosa, E se.

Silhouette policy before the microphone

COMUNICAZIONE POLITICA

Il programma esposto sotto prevede due giorni di corso ed è comunque modulabile nella durata in base alle necessità dei committenti.

I punti di equilibrio: concreto-astratto, problema-soluzione, umanità-competenze, tu-i concorrenti.

Utilizzo di storie individuali, immagini e suoni, metafore, linguaggio semplice e immediato.

Le parole da evitare.

Se lo nomini esiste.

Modalità Verso e Via da.

La Matrice delle conseguenze

La comunicazione non verbale. Il linguaggio del corpo: congruenza con il verbale; gesti da usare e da evitare. Le strette di mano. I contatti dominatori: come attuarli e come difendersi.

Principi dello Storytelling. Costruire un racconto emotivamente forte del Partito e del Candidato nel quale gli elettori possano riconoscere i propri valori, identità, convinzioni e necessità.  Il ponte narrativo.

Il ruolo delle emozioni e della razionalità nelle scelte politiche.

I tre cervelli e la loro influenza nelle decisioni.

Gerarchie di obiettivi in campagna elettorale.

Le domande dell’elettore.

La regola del W.I.I.I.F.M.

Esiste l’elettore moderato?

Il concetto di Framing per inquadrare i messaggi politici.

Il Coaching. Il ruolo del Coach in affiancamento al politico.

Annunci